Loading...

La delibera comunale

Il 21 maggio 1672 la Beatissima Vergine dell'Olmo è dichiarata Celeste Patrona della Città di Cava de' Tirreni, come emerge dalla Delibera comunale (conservata presso l'Archivio Storico della nostra città) su proposta del Sindaco Fulvio Atenolfi.
 

Infatti il Governo della Città stabilì di prendere “per particolare Protettrice la Gloriosa Vergine Madre di Dio sotto il titolo di Santa Maria dell’Olmo”.
 
Infatti il Governo della Città stabilì di prendere “per particolare Protettrice la Gloriosa Vergine Madre di Dio sotto il titolo di Santa Maria dell’Olmo”.


Per maggiore chiarezza si riporta quanto scritto nella Delibera:

“Die vigesimo primo mense Maji 1612 in palatio Regiminis et coram m. don Pierto Retio regis gubernatore, congregatis sub-criptis Fulvio Atenolfi sindaco"

 
E’ stata proposto per il magnifico Sindaco, come avendo riguardo alle molte grazie che alla giornata riceviamo da Dio benedetto per intercessione dello SS. ma Vergine et in particolare per mezzo della Veneranda Immagine che s’adora sotto il titolo de Santa Maria dell’Olmo dentro la nostro chiesa di San Francesco di Paula che par che in un certo modo tenga le chiavi del Cielo per impetrarne a suo tempo la pioggia e la serenità, sarìa bene pigliarsi per particolare  Protettrice e che la Città ne tenesse particolare conto e venerazione come di un pegno venerabilissimo e una tutela di questa Città, e sarìa bene per maggior decoro e conservazione di quella veneranda immagine e dell’ornamenti e suppellettili di essa, racchiudere la sua  Cappella con una ferriata al frontespizio con fabbricare lo sfondato dell’uno e dall’altro lato et inoltre il giorno della suo festa ogni anno assisterli il governo con qualche donativo in riconoscimento delle grazie che di continuo ci impetra  da Nostro Signore.
 
 
 
 
 
Et intesa detta proposta è stata unanimiter et parivoto concluso che se pigli per particolare Protettrice la Gloriosa Vergine Madre di Dio sotto il titolo de Santa Maria dell’Olmo con tutte le cerimonie che si richiedono dai Sacri Riti, et  in riconoscimento delle grazie ricevute e che si sperano si assista ogni anno dai  magnifici del Governo il giorno della sua festa nella sua Chiesa e Cappella col donativo dei docati diece l’anno, da 
spendersi a loro arbitrio in ornamento o altri bisogni 

di essa, del denaro pubblico; et inoltre quanto prima lo città potrà, debba racchiudere a spese pubbliche il frontespizio di (Foto N° 016) detta Cappella con la ferriata per conservazione de sacri suppellettili e maggior decoro di quello veneranda immagine, e, sperando che quella Gloriosa Signora si appagherà del poco che si può, in segno del molto che si deve. Et ita est.”
 
La festa della Beatissima Vergine dell'Olmo, Celeste Patrona della città di Cava de' Tirreni, è celebrata solennemente l’8 settembre, giorno in cui la Chiesa Universale celebra la Natività  Maria. Tale data risale fin dal 1581 a seguito di un Decreto emanato da Mons. Alemagna de Cardona.