Loading...

La congregazione

La Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri riunisce i membri della confederazione, che sono chiamati Oratoriani o Filippini.
 
La Congregazione dell'Oratorio ebbe origine dalla comunità di sacerdoti secolari raccoltasi a Roma attorno a san Filippo Neri, dapprima presso la chiesa di San Girolamo della Carità (1551) e poi presso quella di San Giovanni dei Fiorentini (1564).
 
In seguito Papa Gregorio XIII, donò agli oratoriani la chiesa di Santa Maria in Vallicella, dove sono conservate le spoglie mortali di San Filippo Neri, e le sue costituzioni vennero approvate da papa Paolo V nel 1612.http://it.wikipedia.org/wiki/Confederazione_dell%27oratorio_di_San_Filippo_Neri - cite_note-i-2
 
Il primo passo ufficiale verso quello che sarà l' "Istituto dell'Oratorio di San Filippo Neri" è stato portato a compimento dal Decreto della Sacra Congregazione dei Religiosi, il 21 marzo 1933. 
Lavorarono a questo ambizioso progetto, il Venerabile Padre Giovanni Battista Arista, dell'Oratorio di Acireale (CT), poi divenuto vescovo della medesima Diocesi, ed il servo di Dio Padre Giulio Castelli, fondatore della Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri a Cava de' Tirreni (SA). 
Finalmente dopo una lotta lunga ed aspra, si pervenne a quella che oggi dopo sessant’anni si chiama: “Confederazione”.
 
Proseguì il lavoro della nascente Confederazione, il dinamico Padre Giuseppe Timpanaro  dell'Oratorio di Acireale e Palermo.
 
Il 6 settembre del 1931, lo stesso Padre Timpanaro, promosse un appuntamento di tutti i Prepositi d'Italia a Cava de’ Tirreni, in occasione della traslazione della salma di Padre Giulio Castelli dal locale Cimitero cittadino alla Basilica della Madonna dell’ Olmo.
 
Padre Timpanaro non perse tempo e organizzò un  primo Congresso dopo la lunga interruzione. Tale Congresso fu celebrato a Bologna dal 15 al 18 novembre 1932 presso l’antico Monastero di San Vittore, la quale ospitò le diciannove Congregazioni presenti. 
 
 
In occasione dell’Udienza concessa dal Papa Pio XI, il 17 aprile 1933, Padre Arcadio Maria Larraona “espose la questione oratoriana”,  quindi la Congregazione dei Religiosi, subito indisse la Visita Generale a tutte le Congregazioni filippine, nominando lo stesso Padre Larraona, Visitatore Apostolico.
 
La Visita Generale, si aprì con una lettera Circolare datata 26 maggio 1933, solennità di S. Filippo Neri. Fu un ripartire con il piede sicuro ed autorevole.  Il Congresso, si chiuse tra le perplessità di alcuni e la soddisfazione di altri, ma produsse un primo abbozzo delle Costituzioni. 
 
 
La Congregazione dei Religiosi malgrado infuriasse la guerra, decise di non rimandare la convocazione del Congresso. Padre Larraona, convocò un Congresso “straordinario e non propriamente giuridico”, nei locali della Vallicella dal 20 al 23 aprile 1942. 
 
Tale Congresso fu carico di speranza, il testo delle Costituzioni e degli Statuti Generali, dopo aver accolto le numerose osservazioni inviate al Padre Visitatore dalle Case italiane ed estere, portò all’approvazione  dei “Nuovi Ordinamenti Costituzionali”.
Eletta la Deputazione Permanente, Padre Larraona oltre ad essere Visitatore, assunse ad interim l’ufficio di Procuratore Generale.
 
Il 4 aprile 1943, Sua Santità Pio XII, in attesa che si celebrasse il prossimo Congresso alla fine della guerra, confermò "i testi costituzionali approvati ad experimentum".
 
Le varie Congregazioni accolsero le decisioni del Congresso. Padre Larraona, comunicò in una Lettera datata “Corpus Domini 1943”, a tutte le Case Filippine l'approvazione delle Costituzioni e degli Statuti Generali.
 
Il Congresso Generale, celebrato dal 4 al 9 ottobre 1948, porterà la piena ratifica alle decisioni del 1942. Tale Congresso vedrà la partecipazione di circa cinquanta  Congregazioni. 
 
 
Nel 1958 si raccolsero i primi frutti maturi di tanti sforzi comuni e l'inatteso Decreto della Sede Apostolica, raggiungeva il Congresso e assegnava finalmente, all’ Istituto di San Filippo, un Visitatore Apostolico Filippino. La notizia fu accolta con grande favore. Il Congresso, elesse all'unanimità come primo Visitatore Apostolico il Padre Edward Griffit, dell'Oratorio di Londra.
 
Nel Congresso Filippino a Roma dell'Anno Giubilare del 2000 San Giovanni Paolo II, nell’udienza generale rivolta ai Padri dell’ Oratorio, disse: “Le vostre Congregazioni fedeli all’ autonomia voluta dal santo Fondatore, vivono  particolarmente legate alla realtà delle Chiese  particolari e alle situazioni locali. Ma occorre non dimenticare l’ importanza che pure riveste, nella vita delle Comunità e dei loro membri, il legame fraterno con le altre Congregazioni che costituiscono la Confederazione”.